Icone Come Loro

Marilyn Monroe, Kim Novak, Grace Kelly, Audrey Hepburn e Ingrid Bergman: dive il cui mito intramontabile ha segnato la storia del cinema e del costume. La moda di quest’inverno guarda alle star di celluloide rispolverando il divismo in chiave moderna

Marilyn Monroe, Kim Novak, Grace Kelly, Audrey Hepburn e Ingrid Bergman: dive il cui mito intramontabile ha segnato la storia del cinema e del costume. Donne diverse con diverse vite e differenti ruoli interpretati. Cinque star holliwoodiane del passato in cui le donne di tutto il mondo si sono almeno una volta nella vita immedesimate, e alle quali hanno sognato di assomigliare. Icone il cui mito rivive oggi più che mai nelle collezioni autunno-inverno 2003/04. La moda di adesso guarda alle star di celluloide rispolverando il divismo in chiave moderna. Ecco i consigli e le griffe da avere per somigliare alla vostra divina preferita.

MARILYN MONROE La seduzione che non lascia scampo.

Un po’ famme fatale un po’ bambina indifesa Marilyn Monroe è nell’immaginario collettivo la donna più sexy di ogni tempo. Adorata dagli uomini che in lei vedono una donna fantastica e irraggiungibile e amata dalle donne, per i suoi difetti, le gambe asimmetriche e qualche chilo di troppo su vita e fianchi che la rendono divina eppure così umana.

Uno dei segreti della seduzione monroeiana è il look, così appariscente, da vera star, fatto di abiti luccicanti aderenti, scollature vertiginose e tacchi alti. Come la donna apparsa sulla passerella di Enrico Coveri, in abito nero lungo che scopre le spalle e tempestato di Swarovski. O come la donna vestita da Mariella Burani, con un leggerissimo quanto carezzevole abitino sottoveste al polpaccio e pelliccia avvolgente contro il freddo. E sotto l’abito un body bustier in raso color panna firmato Yamamay, con tanto di piume sul decollete.

KIM NOVAK Il fascino della dark lady.

Come non ricordarla, misteriosa e conturbante nel film di Hitchcock La donna che visse due volte , camaleontica, capace di reinventarsi una nuova vita e un nuovo colore di capelli. Le Kim Novak di questo inverno amano abiti neri, che diano loro il fascino della donna dal passato oscuro e un po’ maledetto. A venire loro incontro l’abito stile anni ’50 con gonna scampanata al ginocchio e strizzato in vita di DKNY perfetto se portato con calze nere a rete fitta. Il mistero nell’eleganza è ben suggerito anche da Giorgio Armani e dal suo micro cappottino lucente con collo importante tenuto fermo da una grande spilla.

Author: Letizia Bonvicino

Share This Post On