Le Star Di Scavullo

La mostra Tribute to Francesco Scavullo , organizzata dalla galleria Carla Sozzani di Corso Como 10 in collaborazione con Vogue Italia e Caractère, esplora attraverso immagini a colori e in bianco e nero l’universo patinato immortalato da Scavullo in oltre mezzo secolo di carriera

Milano celebra il genio fotografico di Francesco Scavullo, pittore e fotografo di moda scomparso lo scorso 6 gennaio a New York a 82 anni.E lo fa nel migliore dei modi, con una mostra che attraversa con gli scatti più fashion, la lunga e scintillante carriera di Scavullo.

La mostra Tribute to Francesco Scavullo , organizzata dalla galleria Carla Sozzani in collaborazione con Vogue Italia e Caractère, esplora attraverso immagini a colori e in bianco e nero, l’universo patinato immortalato da Scavullo in oltre mezzo secolo di carriera. In esposizione ritratti storici e più recenti di grandi star, che da sempre hanno usufruito del talento di Scavullo per farsi fotografare. C’è una esile e biancovestita Bianca Jagger, una seducente Iman, una ironica Madonna.

Ma chi era e come si è affermato nel mondo questo talentuoso fotografo?

Nato nel 1921, Scavullo, non ancora maggiorenne inizia a lavorare in un laboratorio di stampa fotografica. Tempo qualche anno ed entra a far parte della rosa di fotografi di Vogue America .

Nel 1948 viene assunto dalla neonata rivista Seventeen .

Nel 1955 inizia una collaborazione con Harper’s Bazar che gli aprirà le porte di altre grandi e prestigiose riviste di moda e non solo tra cui Life , Time , Rolling Stone , Glamour e Cosmopolitan , di cui per trent’anni ha ideato le copertine. E’ Scavullo l’ideatore dell’immagine che sopravvive ancora oggi della Cosmogirl: ragazza bellissima e sessualmente libera, modello da imitare per milioni di lettrici in tutto il mondo.

Ben presto i suoi lavori, influenzati da un grande amore per la pittura, diventano riconoscibili al grande pubblico, merito delle pose spontanee delle sue modelle’ e del fondo piatto, spesso monocromo. E le star fanno a gara per farsi ritrarre da questo genio dell’obiettivo capace di fermare attimi nel segno della semplicità. Tra i suoi ritratti più riusciti, quelli a Grace Kelly, Elizabeth Taylor, Mick Jagger, Sting, Janis Joplin, Diana Ross.

Oggi le sue foto sono preziosissime e ricercate. Molte sono da tempo presenti in collezioni permanenti all’Amon Carter Museum di Forth Worth (texas), al Moma (The Museum of Modern Art) e al Guggenheim Museum di New York.

Tribute to Francesco Scavullo

Author: Letizia Bonvicino

Share This Post On