Note Di Moda

Un tempo solo anticipatori delle tendenze da guardaroba, oggi i fashion designer e i grandi marchi non si limitano più ad suggerire cosa indossare, ma anche cosa ascoltare, anticipando spesso di una stagione i trend musicali.

Stilisti sempre più trend setter… in ogni campo. Un tempo solo anticipatori delle tendenze da guardaroba, oggi i fashion designer e i grandi marchi non si limitano più ad suggerire cosa indossare, ma anche cosa, magiare e soprattutto, cosa ascoltare, anticipando spesso di una stagione i trend musicali. Prova ne sono i cd che vanno a ruba con le colonne sonore delle sfilate, o i brani ascoltati nei ristoranti griffati, o la musica raccolta e raccontata da un marchio di intimo.

Precursore della tendenza musical-modiaola fu John Richmond, che alla sfilata milanese per la primavera estate 2002 regalò agli invitati un cd con le musiche del defilè. Romantiche e aggressive, irriverenti e ricche di energia come le collezioni dello stilista inglese.

Era l’inizio di una tendenza

Oggi non sono pochi i cd musicali legati e una griffe o ad eventi di moda.

A raccogliere le migliori performance musicali di ogni stagione ci ha pensato la Stefano Cecchi Records, con i cd “The Music From The Fashion Week – Vol 1 e 2”

Tutte le migliori e suggestive musiche dalle sfilare di New York, Londra, Parigi, e Milano.

Gioca in casa Giorgio Armani con i due volumi di “Emporio Amani Caffè”, per riascoltare a casa le musiche lunge e chill out già sentite nell’ Armani/Cafè di via Manzoni a Milano.

La Perla invece offre uno spettacolo privato: “Private Show” è un cofanetto contente un cd e un gadget. In vendita per adesso solo il primo volume, con una mascherina in pizzo nero, ma a novembre uscirà anche il secondo volume, con un altro misterioso gadget.

Punta sull’erotico anche Ennio Capasa, stilista di Costume National che in “Erotic Tracks” ha raccolto brani erotici, immaginaria colonna sonora di un immaginario film sexy.

Author: Letizia Bonvicino

Share This Post On