Tyra, Il Brutto Anatroccolo

Tyra nasce a Los Angeles e mai avrebbe sperato che il suo futuro sarebbe stato quella di una top model di prima grandezza. Al liceo la chiamavano addirittura brutto anatroccolo. Almeno fino ai 17 anni età in cui Tyra sbocciò in tutto il suo splendore.

Pelle ambrata, fisico scultoreo. Ecco Tyra Banks, dea di colore tra le più amate dagli stilsiti e dai fotografi di moda. Ma non chiamatela la nuova Naomi. Non solo perché con la Venere Nera pare non corra buon sangue ma anche e soprattutto perché diverso è stato il percorso professionale e privato delle due supermodelle.

Tyra nasce a Los Angeles e mai avrebbe sperato che il suo futuro sarebbe stato quella di una top model di prima grandezza. Al liceo la chiamavano addirittura brutto anatroccolo. Almeno fino ai 17 anni età in cui Tyra sbocciò in tutto il suo splendore. Dopo il liceo si trasferisce a Parigi dove inizia a fare le prime foto e le prime sfilate di poco conto, se escludiamo la sua prima copertina per il magazine giovanile francese 20 ans . L’anno della svolta è il 1992 quando Gilles Bensimon, direttore di elle la nota e la mette sulla copertina dell’edizione spagnola della rivista. Tanto che Tyra è la prima modella di colore ad apparire nel 1996 (con Valeria Mazza) sulla copertina di SportsIllustrated’, rivista di costumi da bagno che in ogni numero immortala le più belle donne del mondo. Sarà di nuovo sulla copertina dello stesso magazine, e stavolta da sola, l’anno dopo.

Nel 1997 Tyra è fotografata da Michael Compte per la campagna pubblicitaria dagli orologi Swatch e lo stesso anno appare nel videoclip di Gorge Michael Too Funky Sempre nel 1997 firma un contratto multimiliardario con il marchio americano di

Intanto arriva anche la televisione. Tyra appare in numerose puntate di Willy il principe di Bel Air’, stesso telefilm che lancerà nell’Olimpo hollywoodiano l’attroe Will Smith,.

Oggi Tyra dopo un periodo di lontananza dalle passerelle è tornata sulla scena con una società che porta dal nome TyGirl&Co; e con un libro di bellezza: Tyra: Beauty inside & Out . E come dice il titolo , la modella non è solo bella fuori, ma anche e sopraatutto dentro. Nel 1997-98 gira uno spot internazionale per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza del latte nell’alimentazione dei bambini (ve la ricordate, è la ragazza con i baffi bianchi di latte). Inoltre Tyra partecipa attivamente al programma newyorkese Center for Children & Families in cui si occupa in prima persona di sensibilizzare i bambini di famiglie in difficoltà sull’importanza della cultura e della letteratura.

Oggi Tyra, benchè ancora poco conosciuta in Italia, è una star negli Stati Uniti, grazie anche alla sua conduzione della trasmissione Superwoman’, programma americano per aspiranti top model.

Author: Letizia Bonvicino

Share This Post On