Mare d’Amare 2015 ed il colore 2016: ecco le più belle dell’estate

Dal 18 al 20 luglio Firenze si colora d’Estate. L’ottava edizione di Mare D’Amare porta il mondo del beachwear in riva d’Arno. Alla Fortezza da Basso eventi, sfilate, workshop e soprattutto le collezioni mare di circa 250 marchi provenienti da tutto il mondo rappresentano l’offerta più ampia del comparto.

Filippo Tomasi, lo straordinario fotografo fiorentino specializzato in Sport & Fashion, si è aggirato dietro le quinte e negli spazi espositivi catturando con maestria le tendenze della prossima estate e le maggiori novità esposte in Fortezza.
Tomasi con leggerezza ed eleganza ci accompagna nel viaggio di una spiaggia virtuale fatta di tessuti e colori che pescano dal castigato passato per riproporsi moderni ed audaci deliziosamente indossati e condotti in passerella dalle splendide modelle che come ogni edizione rappresentano una buona percentuale del successo di ogni singolo capo.

Un’occasione, quella offerta a Firenze, che consente agli addetti ai lavori di avere la più ampia panoramica sulle tendenze per l’estate 2016: dai grandi nomi fino ai giovani talenti. Grande interesse per l’area dedicata agli accessori: borse, calzature, bracciali e collane che permettono di personalizzare l’abbigliamento ed al tempo stesso tenere vivo quello stile personale che non deve mai mancare.
_FT07859Per i piccoli e grandi rivenditori anche l’opportunità di conoscere ed affinare le migliori tecniche di vendita attraverso il workshop per vetrinisti ad esempio che offre utili consigli per dare risalto al prodotto senza trasformare il negozio e mantenendo il tocco personale del titolare che con piccoli e semplici accorgimenti può catturare l’attenzione del passante distratto.
Appuntamenti fruibili anche via internet grazie alla piattaforma Mare D’Amare Digital, una vetrina qualificata a portata di touch per offrire la possibilità a quanti non riescono a partecipare, di godersi la fiera in diretta comodamente da un pc o tablet grazie al lavoro di decine di operatori e tecnici impegnati prima, durante e dopo il salone.
P1030201“La nostra vera forza sta nella volontà di evolvere ogni anno – ha detto Alessandro Legnaioli, presidente del salone – da sempre cerchiamo di offrire un servizio completo e d’avanguardia ai nostri visitatori per favorire una piacevole consultazione delle proposte. Non a caso nel nostro lancio di campagna pubblicitaria facciamo riferimento proprio a questa diversità e alla nostra voglia di allegria. Un ospite divertito è un ospite attento e un ospite attento è più preparato a scegliere. Non dimentichiamoci poi che il beachwear è di per sé sinonimo di allegria e colore, di spensieratezza e di un certo stile di vita. E’ questo il senso del nostro progetto”.

Prima edizione di Fashion Trailer, il concorso dedicato ai videoclip dove amatori e professionisti possono realizzare un corto che abbia come tema il beachwear o l’underwear, con un’unica richiesta irrinunciabile, quella di utilizzare i capi delle aziende espositrici. In palio premi e visibilità garantita, ma questa è solo una delle novità di Mare D’Amare 2015.

L’estate 2016 si preannuncia ricca di energia pura: saltano le convenzioni e gli schemi.
David Shah racconta il 2016 per Mare D’Amare: il noto consulente di design e marketing per aziende internazionali è esperto di tendenze sociali ed il suo ruolo di professore alla Royal College of Arts di Londra, alla ArTEZdi Arnhem, nei Paesi Bassi ed alla Renmin University di Pechino ne fa un punto di riferimento del settore.“Sono quattro i grandi temi centrali: Jungle Fever, che racchiude un ritmo euforico ispirato alle ambientazioni della giungla centroafricana, con pattern a contrasto e audaci suggestioni disarmoniche; Rave Couture invece ci accompagna negli spazi geometrici sincopati con un mix di disegni pop e decise coloriture; Memphis Sport racchiude il mondo beachwear d’ispirazione “competizione” con ampio spazio riservato al fattore tecnico dei tessuti, da sottolineare l’abbinamento tra scultura e geometria; la tensione al futuro è rappresentata dal tema Brutal Glam per una donna new age, forte, eroica, aggressiva, intergalattica con coloriture dark metalliche e spalmate”.

Le tendenze underwear sono raccontate invece attraverso due temi chiave: Artist’s Garden ci porta per mano nell’atelier di un’artista boheémien, romantico con suggestioni dell’era arts and crafts, cromatismi che spaziano dai cipria ai terra; infine Sensory presenta curve delineate e modellanti, morbide e avvolgenti” conclude Shah.

_FT07881_FT07841_FT08050

facebooktwittergoogle_pluslinkedin

Un pensiero su “Mare d’Amare 2015 ed il colore 2016: ecco le più belle dell’estate

  1. Pingback: Mare d’Amare backstage – Filippo Tomasi Photographer

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>